HUMAN PERFORMANCEVuoi allenarti come un professionista?

Allenatore e Preparatore atletico - Maratona, Mezza Maratona, 10 K, 5 K.

maratona 350x350

 

Chi, nella sua vita ha corso almeno una volta la Maratona, sa quanto paradossale  e meravigliosa sia questa manifestazione. Per circa 30 chilometri l'attività fisica fila via liscia come l'olio. La mente e i muscoli lavorano in perfetta simbiosi.

Poi inizi a stupirti della facilità con la quale arrivi al 35 chilometro. Guardi il cardio, la frequenza cardiaca è leggermente in crescita, tuttavia bevi e mangi ad ogni rifornimento, ti senti bene, non hai dolori, pensi in quel momento che potresti provare a migliorare il tuo precedente record.

Ma all'improvviso, buio totale globale!

Affiorano dall'oltretomba i primi acciacchi, in un attimo ti trovi claudicante ed in riserva sparata!

Sei costretto a diminuire l'andatura, il record che avevi in mente comincia a svanire, giovani pensionati ti superano agevolmente.

Mille pensieri ti passano per la mente quasi tutti negativi, cominci a non credere più in te stesso, il dolore proveniente dai piedi è lancinante e mancano solo 7 chilometri al traguardo. Una infinità!

Dopo quasi un'ora di calvario, il traguardo ti accoglie con una tale soddisfazione che dalle ferite del fisico e dell'anima si libera una gioia incontenibile, ti sembra di aver compiuto una impresa straordinaria.

Prova ad allenarti con me, ti insegnerò a trovare la tua andatura ottimale affinchè tu possa vivere l'esperienza della maratona in modo gratificante.

Dicono di me - Maratona

  • "Sono Alberto Vaschetto, mi alleno con Paolo, da Ottobre (2014) e dopo 2 mesi ho fatto il personale, abbassando di 2' il tempo che avevo nel 2009 da 3 e 40 a 3 e 38. Adesso.... da dicembre, (dove ho migliorato), a marzo, ho abbassato il personale da 3 e 38 a 3 e 32. Questo Paolo, te lo devo, ti ringrazio, grazie mille, sei forte!. Ciao"
    Alberto V. (Maratona)
  • Ho conosciuto Paolo nel novembre 2016 e partendo da un recente 3:05 in maratona abbiamo iniziato a lavorare per il mio quinto Passatore, gara nella quale avevo un personale di 10:12 ormai fermo al 2011.Quello che ho apprezzato sin da subito di Paolo e del suo metodo sono la semplicità delle tabelle di allenamento, la precisione e puntualità nell'inviarmi i report degli allenamenti e a rispondere a tutte le mie richieste. Mi ha insegnato a cambiare l'approccio mentale , a credere nel mio potenziale e a "TRITARE PER NON ESSERE TRITATO" Dopo tre mesi , corro a Salsomaggiore in 2:59 , un mese dopo la 60 di Seregno in 4:30 e soprattutto chiudo il Passatore al 34esimo posto assoluto con uno stratosferico 8:57. Io ho dato l'anima in questi sei mesi, Paolo ha fatto il resto.
    Andrea G. (Running)
  • "Ciao a tutti, mi chiamo Alberto, ho 55 anni e mi sono messo a correre dall'età di 47. Dopo un anno mi sono cimentato nella mia prima maratona nel mese di settembre del 2008, e poi ne ho fatta subito un'altra a dicembre, e poi regolarmente ogni anno una o due maratone più garette varie. Non sono una persona naturalmente predisposta alla corsa, però mi sono sempre impegnato per quanto fosse nelle mie possibilità. Il mio miglior tempo l'avevo fatto a Reggio Emilia nel dicembre del 2009,3 ore e 40. Mi sono sempre allenato per conto mio e a sensazione, senza seguire tabelle di alcun tipo. Nel 2012 mi sono trasferito in provincia di Varese, dove mi sono iscritto in una n uova squadra podistica che mi ha dato nuovi stimoli e voglia di gareggiare sempre di più. Nel 2013 ho deciso di preparare una maratona seguendo una tabella scaricata da Internet, per cercare di migliorare il mio tempo di tre ore e 40 che oramai esiste dal 2009. Mi faccio tutta la preparazione senza saltare una seduta, arrivo però alla maratona molto stanco e pur riuscendo a fare una buona gara non riesco a migliorare il mio tempo. Ho deciso nell'estate del 2014 che devo cambiare sistema, e cercare una soluzione che mi permetta di avere un sistema di allenamento metodico per sfruttare quelle che sono le mie reali capacità, sempre che ce ne siano,… :)) Iscrivo alla maratona di Firenze per fine novembre, ma durante il mese di settembre ho un problema ad un muscolo che mi fa rallentare in moto la preparazione. E alla fine, preso un po' dalla disperazione decido che è ora di affidarmi a qualcuno e casualmente trovo su Facebook la pubblicità di Paolo. Cominciamo ad un mese dalla maratona di Firenze, che però non andrà bene perché c'erano delle condizioni veramente disastrose con caldo e umidità, comunque alla fine l'avevo finita. siccome avevo l'impressione però di avere intrapreso un cammino di allenamento adatto a quelle che erano le mie sensazioni, decido di iscrivermi immediatamente alla maratona di Pisa del 20 dicembre, quindi tre settimane dopo la maratona di Firenze. Corro e riesco a battere il mio record anche se per solo due minuti dopo ben cinque anni! Galvanizzato soprattutto dal fatto di aver corso due maratone a poca distanza l'una dall'altro e di riuscire a recuperare molto bene, decido di parlare con Paolo per preparare il sogno che avevo nel cassetto: correre la 100 chilometri del passatore. A metà gennaio cominciamo la preparazione e a metà marzo corro la maratona di Brescia che era una tappa della mia preparazione al passatore. Migliora la mia prestazione di Pisa di ben sei minuti, prendo la maratona in tre ore e 32. A fine maggio mi cimento nella 100km del passatore, che riesco a concludere in 13 ore e un quarto. E devo essere sincero, speravo molto meglio ma sono incappato in una giornata storta fin dal principio, comunque considerando che razza di avventura sia questa gara
    Alberto V. (Maratona)
  • Ogni tanto mi trovo a pensare a quest'anno passato (a livello atletico), delle ripetute,  a quanto bene stavo una volta tornata a casa dopo allenamento, alle gare che ho fatto, a quando mi trovavo a corricchiare in salita, a quando carica e quanto bene mi sentissi, QUINDI : Ho deciso che l'anno prossimo cambio un po' registro, basta gare stralunghe ma punto sulla qualità cioè voglio allenarmi al massimo delle mie potenzialità nn dico di arrivare sempre a podio (ma quasi  :-P) ma voglio spaccare quest'anno, ci voglio dar dentro a tutta quindi mi devi spremere come un limone e nn deve rimaner nemmeno la scorzaa!!
    Graziella D. (Running)
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7